Il ricercatore picentino del CERN, Lucio Rossi, spiega agli studenti dell'ISII G. Marconi

In data 03 gennaio 2017, si è svolto un incontro con il ricercatore piacentino, Lucio Rossi, del Centro Europeo per la Ricerca Nucleare di Ginevra, il CERN. Il meeting è iniziato con un’introduzione da parte degli allievi del corso di chimica, sulla loro personale esperienza formativa al Centro per Ricerca di Ginevra. Il professore ha proseguito presentando l'intera struttura, la sua storia e le ricerche effettuate e quelle in via di sviluppo.

"Questo è il più grande laboratorio al mondo di fisica delle particelle - ha detto Lucio Rossi - La convenzione che istituiva il CERN fu firmata il 29 settembre 1954 da 12 stati membri. Oggi ne fanno parte 21 stati membri più alcuni osservatori, compresi stati extraeuropei"

Lo scopo principale del CERN è quello di fornire ai ricercatori gli strumenti necessari per la ricerca in fisica delle alte energie. Questi sono principalmente gli acceleratori di particelle, che portano nuclei atomici e particelle subnucleari ad energie molto elevate, e i rivelatori che permettono di osservare i prodotti delle collisioni tra fasci di queste particelle. Ad energie sufficientemente elevate, nelle collisioni vengono prodotte tantissime particelle diverse, in alcuni casi sono state scoperte in questa maniera particelle fino a quel momento ignote.

Il CERN è stato anche il luogo di nascita dell'attuale informatica. Il primo computer arrivò al CERN nel 1959, da allora i fisici cominciarono ad avvalersi di strumenti informatici. Per la fisica cominciò una nuova era di ricerca in cui gli esperimenti producevano una mole di dati tale da rendere impossibile la sola elaborazione umana.

Il World Wide Web (WWW chiamato anche WEB), che conosciamo oggi, è nato al CERN nel 1989, da un'idea di Tim Berners-Lee e Robert Cailliau. Con lo scopo di scambiare efficientemente dati tra chi lavorava a diversi esperimenti è stato introdotto al CERN nel 1989 con il progetto WorldWideWeb, il primo browser sviluppato sempre da Berners-Lee. 

Il 30 aprile 1993 il CERN annunciò che il World Wide Web sarebbe stato libero per tutti. 

Alessandro Dentoni,4°A chimica