ISII è anche per ragazze

Ragazze, l’ISII “G.Marconi” non è una scuola solo per maschi.

Care ragazze, c'è che l'IISI Marconi non è una scuola per soli maschi! Ecco le prove: mie esperienze dirette maturate in quasi 5 anni di frequenza dell'Istituto: mai vissuto situazioni per soli maschi (e quali sarebbero, poi?) e poi anche gli ottimi risultati ottenuti dalle studentesse che frequentano l'IISI (6,92 la media delle votazioni riportate dalle ragazze contro il 6,54 conseguito dai ragazzi). Lo possono ben testimoniare le ex allieve Viviana Villacci e Darjola Idrizi premiate alla fine dello scorso anno scolastico per i brillanti risultati conseguiti. La realtà smentisce il luogo comune, che teorizza come le appartenenti al gentil sesso non sono particolarmente adatte agli studi tecnico-scientifici. É strano ma pare che nel XXI secolo più che qualcuna si faccia ancora condizionare dalla megabulafa. Non siate tra di loro. Please!

Un altro buon motivo per frequentare il nostro Istituto è che le competenze acquisite permettono sia di proseguire gli studi in ambito universitario, che affrontare il mondo del lavoro con una riconosciuta professionalità, cosa che non è affatto scontata ad esempio avendo frequentato un liceo; questa caratteristica, a mio parere, potrebbe contribuire anche a contrastare efficacemente la piaga della disoccupazione femminile, fenomeno molto diffuso in vaste aree del Paese, dando un notevole impulso all'indipendenza femminile.

Secondo il mio punto di vista sono da sfatare anche numerosi pregiudizi legati soprattutto al passato, oggi per fortuna, grazie anche alle intuizioni di dirigenti scolastici come il Prof. Gian Paolo Binelli, preside per quasi un decennio dell'IISI Marconi e che tanto si è impegnato per rendere più agevole l'istruzione tecnico-scientifica alle ragazze, si sta assistendo ad un progressivo aumento delle iscrizioni di nuove allieve, anche negli indirizzi che una volta risultavano completamente ignorati. Qualcosa da qualche anno si sta muovendo: partecipate al cambiamento!

Credo anche, per il miglioramento dell'ambiente scolastico prima e lavorativo poi, sia fondamentale il contributo di persone diverse, a prescindere dal genere di appartenenza. Le differenze arricchiscono e anche a scuola rendono tutto più capaci di stare con gli altri.


Lorenzo Casella 5°C elettrotecnici, ISII Marconi

 

 Dicono di noi.jpgScreenshot_20171121-073837.jpg