NAGUAL…le sorprese all’ISII MARCONI NON FINISCONO MAI!

Che i nostri studenti siano originali, versatili, creativi non è la prima volta che lo constatiamo.

A volte succede di trovare anche tra il personale docente, tecnico e non, chi coltiva con passione e , perché no, anche con  soddisfazione, hobby come la musica.

Vittorio Dodi, tecnico informatico nel nostro istituto, è il chitarrista della band Nagual, che ha recentemente rilasciato l’album di esordio, “ Tat Tvam Asi”, con l’etichetta Orzorock. L’album, preceduto dal video “Let It GP, girato e diretto in Val Tidone dal regista finlandese Sari Altonen, ha ottenuto un  certo successo ; la band ha ottenuto una buona visibilità nel panorama musicale, tantìè che si esibisce in diverse location, non esclusivamente piacentine.

Dal sito della band, www.nagual.eu, riportiamo le principali informazioni .

Rosanna M.

 

N a g u a l

Tat Tvam Asi

 

 

 

“Tat Tvam Asi” è il titolo dell’album di esordio della band piacentina NAGUAL, uscito il 17 febbraio 2017, registrato, mixato e masterizzato presso Elfo Studio di Tavernago (PC), autoprodotto da Nagual insieme ad Alberto Callegari (Elfo Studio) con edizioni OrzoRock Music.

Tat Tvam Asi, è un mantra in sanscrito che si traduce in “Tu sei quello” o anche “Tu sei esattamente come sei”.

Il gruppo è attivo dal 2006 e formato da 4 elementi presenti da decenni nel panorama rock piacentino e pavese: Luca Sabia (Voce e Chitarra – già Art and Illusion, Nobs, Total Eclipse), Vittorio Dodi (Chitarra – già Grass or Brass, Dirty Lovers), Giulio Armanetti (Basso – già Zebra Fink) e Claudio Bianchi (Batteria – già Sciamano, Dirty Lovers, Powerhouse). Propone brani originali e cover rock anni 70/80/90, influenze principali: Led Zeppelin, Black Sabbath, Deep Purple, Whitesnake (periodo 78/93), Soundgarden, Temple of the Dog, Pearl Jam ed in genere il Rock/Blues degli anni 70 ed il Grunge degli anni 90...

Un Nagual, secondo la mitologia azteca, era uno spirito totemico; ogni dio ed ogni essere umano aveva un Nagual, come Huitzilopochtli/colibrì e Quetzalcoatl/serpente piumato.

Nagual è anche un termine usato nei libri di Carlos Castaneda, per descrivere una persona che è capace di guidare gli altri verso nuove aree della percezione.

Il Nagual è il benefattore degli apprendisti, una sorta di guida verso la libertà totale.

Ospiti del disco: Mauro Mugiati – Tastiere, Monica Sardella (Electric Swan) – Voce su “Monolithos” e “Different Rainbows…”, Alberto Callegari - Basso su “My Own Two Demons” & Magia su “Different Rainbows...”

Musica e Testi: Nagual (tranne “Monolithos”, Art and Illusion cover)

Copertina realizzata su tela dalla tattoo artist Chiara Manzini (www.isharatattoo.it)

Fotografie di Massimo Bersani (copertina), Matteo Belli (interno libretto cd) e Sari Aaltonen (interno custodia cd).

Il primo video, ideato e diretto dal regista (ed amico) finlandese Teemu Nikki e filmato dalla partner e collega Sari Aaltonen, è stato girato interamente in varie location al chiuso ed in esterna in Val Tidone nel dicembre 2016. Il videoclip è visibile sulle pagine social della band, nonché sul canale You Tube di OrzoRock Music (https://www.youtube.com/watch?v=Hd4LUYniagI) e sul canale Vimeo della casa di produzione del regista (It’s Alive! - https://vimeo.com/201297633)

 

 

Collegamenti e Contatti:

Sito Web Ufficiale: www.nagual.eu

E-Mail Ufficiale: info@nagual.eu

Facebook: www.facebook.com/nagualrockband

Twitter: www.twitter.com/NagualRockband

You Tube: www.youtube.com/user/NagualMusic

Instagram: www.i


nstagram.com/nagualrockband