Progetto AUDIT all'ISII

Un’attività del nostro istituto, promossa quest’anno, è il progetto AUDIT. Con il termine "audit" si intendono, di regola, delle procedure di controllo che servono a valutare se dei processi di un sistema di gestione, soddisfano certi criteri e direttive. Lo scopo dell’audit è di valutare il sistema di gestione su diversi piani: conformità ai criteri di esigenza, attitudine di chi utilizza il sistema di gestione ed efficacia del sistema di gestione adottato. Quindi riferendosi alla norma ISO 9001, il tutto va precedentemente organizzato attraverso un piano.

L’attività si è svolta in tre giorni. Durante il primo è stato presentato il progetto alla classe, grazie al Ing. Cecilia Puppo e la sua assistente Veronica dello Studio Puppo, insieme al Ing. Ioannilli dell’Associazione Ambiente e Lavoro.

I professionisti hanno illustrato alla classe, cosa consiste diventare un AUDITOR, e quali aspetti devono essere definiti in un sistema di gestione:

  • i requisiti relativi ad un progetto e le conseguenti misure per verificarne il rispetto di esso;
  • le risorse necessarie per adempiere ai requisiti del progetto;
  • comunicati eventuali, variazioni nella gestione di quei processi necessari per la realizzazione del progetto;
  • i criteri, le metodologie, le informazioni e le risorse necessari per far sì che il processo di realizzazione funzioni al meglio;
  • i risultati raggiunti siano in linea con i requisiti specificati

Nel secondo giorno, si è voluto effettuare una prova pratica all’interno della scuola, esaminando in particolare i laboratori di chimica. I ragazzi hanno verificato che le piantine per l’evacuazione e tutta la segnaletica di emergenza, siano corrette e aggiornate. Hanno controllato le valigette di pronto intervento e gli estintori, compilando alla fine della giornata un rapportino (check list), dove si riportava ogni aspetto “conforme”: se rispettava le linee guida del piano, diversamente veniva dichiarata la “non conformità”.

Siccome questa attività di audit, è indispensabile per ogni azienda, per garantire la qualità dei sui prodotti e soprattutto per la sicurezza all’interno di essa, si è organizzato una giornata presso Safta S.p.A. una delle aziende piacentine più importanti, leader a livello mondiale nelle buste stand-up per applicazioni alimentari e non.              

Safta S.p.A. offre ai suoi partner sette diverse linee di produzione di soluzioni di imballaggio flessibile e stampaggio, fino alla progettazione e realizzazione delle linee di riempimento, sviluppate combinando le migliori tecnologie.  

Durante la mattina si sono avvicendati diversi relatori, tutti auditor di Safta: Dott. Michele Marchini – responsabile del sistema sicurezza e ambiente e la Dott.ssa Elena Tramelli – responsabile del sistema qualità e igiene. Hanno esposto principalmente una presentazione sull’azienda, in seguito un approfondimento sul comportamento e gli atteggiamenti, che un auditor, deve mantenere nel corso delle verifiche. Durante la presentazione, è intervenuta anche la Dott.ssa Maria Grazia Torlaschi – responsabile delle risorse umane, che ha voluto conoscere gli studenti della classe, e porgere i saluti di Safta.

Quest’attività è riuscita a far comprendere in modo semplice e veloce, l’importanza della sicurezza in azienda, inoltre ha fatto conoscere, ai ragazzi, una nuova realtà del mondo lavorativo. Tutto questo è stato possibile grazie all’attività organizzativa della professoressa Iannelli Germana, della disponibilità dei professionisti e di Safta S.p.A.

Alessandro Dentoni, 4°A chimica